La composizione corporea

Condividi

Lo sappiamo quasi tutti, il nostro corpo è costituito per la maggior parte da acqua. Ma saperlo non basta a capire come si verificano certi meccanismi. Conoscere la composizione corporea, infatti, è importante per capire non solo come i vari componenti del corpo siano in relazione tra loro, ma anche per individuare più facilmente l’origine di eventuali alterazioni alla base di diverse patologie. Oltre all’acqua, noi siamo costituiti da grasso, muscoli ed ossa. L’argomento è complesso ma fondamentale per il benessere.

la-composizione-corporea-taste14

L’importanza della valutazione

Come facciamo a conoscere la nostra composizione corporea? Come si distribuiscono i vari elementi nel nostro corpo e soprattutto, è davvero così importante saperlo? La composizione corporea è molto importante per valutare le necessità energetiche e nutrizionali per una corretta impostazione del fabbisogno nutrizionale. Tutto questo è reso possibile grazie all’utilizzo di strumenti che hanno permesso la distinzione dei diversi compartimenti corporei:

  • acqua corporea totale
  • acqua intra- ed extra-cellulare
  • massa grassa
  • massa magra
  • minerali totali
  • massa metabolicamente attiva

Cerchiamo di conoscere nel dettaglio ognuno di questi elementi.

La massa grassa e La massa magra

La FM, la “Fat Mass”, rappresenta la massa lipidica – i trigliceridi – totale del corpo. È determinata in kg, e nell’uomo medio di riferimento costituisce circa il 15 % del peso corporeo.

La FFM – Fat-free Mass – rappresenta la massa ottenuta sottraendo dal peso il valore della FM e idealmente dovrebbe rappresentare circa l’85% del peso corporeo. Anatomicamente è costituita da muscoli scheletrici (circa 40%), muscoli non scheletrici, tessuti magri e organi (circa il 35%), scheletro (circa il 10%). Un attento e continuo controllo della FFM, permette di mirare alla conservazione dei costituenti essenziali per lo stato di salute dell’organismo: proteine, acqua, glicogeno, minerale osseo. Conoscere quale componente del peso corporeo e della FFM si modifica in funzione della malattia, o della terapia, è essenziale ai fini della buona gestione clinica del paziente.

Acqua

L’acqua corporea totale ( in inglese Total Body Water, TBW) rappresenta il 60-62 % del peso, nell’uomo di riferimento, e il 56-58% nella donna. È la componente principale della FFM. In condizioni fisiologiche la percentuale sulla FFM può oscillare dal 67.4% al 77.5%, in funzione dell’età e dello stato nutrizionale.
Il 60% circa dell’acqua totale è ripartita nello spazio intracellulare – ICW o Intra Cellular Water – e il restante 40% è extracellulare – ECW o Extra Cellular Water. L’ICW, essendo il costituente principale della cellula, è anche un indicatore della massa metabolicamente attiva dell’organismo (BCM).

massa-magra-e-grassa-taste14

La Bocy Cell Mass e i Minerali

BCM, o Body Cell Mass, costituisce la massa metabolicamente attiva. È la frazione della FFM (60%) che svolge il lavoro cellulare, e quindi consuma ossigeno e produce CO2. Mentre la frazione ICM (40%) viene considerata la massa inerte della FFM, con un costo metabolico nullo. In essa rientrano l’ECW e i minerali di struttura.

In ambulatorio

Tutte queste componenti possono essere valutate attraverso l’applicazione di alcune metodiche che possono essere invasive o non invasive. Tra quelle maggiormente in uso in ambito ambulatoriale abbiamo:

  • l’antropometria, che consiste nella misura delle circonferenze corporee
  • La plicometria, misura lo spessore del grasso sottocutaneo
  • La bio-impedenziometria, che attraverso l’applicazione di elettrodi, sul polso e sulla caviglia, con un leggero passaggio di corrente permette di valutare il rapporto tra la massa magra e la massa grassa, ed anche la quantità di acqua corporea.

Esistono altre tecniche di valutazione, alcune più costose ed invasive che offrono però una valutazione ancora più precisa. Affidati al tuo medico per sapere di cosa hai bisogno.

 

 

Condividi

, , , ,

Comments are closed.