5 consigli per inserire i Dolci nella Dieta senza rimpianti

Condividi

Uno dei problemi per chi è a dieta è rappresentato dai dolci. Attraverso l’indagine conoscitiva che effettuo per ogni nuovo paziente, la maggior parte delle persone ammette di consumarli in eccesso. In effetti sembra quasi impossibile resistere a certe prelibatezze, eppure, nonostante il piacere che si prova mangiandoli, sarebbe opportuno valutarne gli effetti, specie se il consumo non è più solo occasionale.

Il problema sono solo le calorie?

Pane e cioccolata, i dolci nella dieta - Taste14Il problema dei dolci nella dieta è dato da diversi fattori: il primo è rappresentato dagli effetti che gli ingredienti utilizzati per la preparazione hanno sul nostro organismo, il secondo è dato dalla qualità di questi ingredienti. Per dolci di pasticceria e le realtà artigianali la scelta degli ingredienti non dovrebbe ricadere su prodotti di produzione industriale, ma su materie prima che siano il meno possibile manipolate e trattate. Per i dolci prodotti dalle grandi industrie la scelta degli ingredienti ricade quasi inevitabilmente su quelli che poi risultano spesso di qualità inferiore. Alcuni esempi sono le farine raffinate, gli zuccheri raffinati, i grassi idrogenati di scarsa qualità –  vedi olio di palma – uova la cui produzione non rispecchia il concetto di ecosostenibilità, ma tende sempre più verso il modello di allevamento intensivo.

Scegli ingredienti di qualità

Cioccolato fondente - Taste14Sarebbe bene accertarsi che il processo di produzione e lavorazione dei dolci di pasticceria, con tecniche artigianali, avvenga con la scelta di prodotti sani, nel rispetto della natura. È chiaro come un prodotto ottenuto da elementi sani abbia un valore nutrizionale maggiore rispetto a quello di origine industriale. Oltre alla qualità degli ingredienti c’è anche da considerare il valore nutrizionale di ciascuno di questi elementi e degli effetti per il nostro organismo. Conoscendo gli effetti che possono avere sul nostro organismo possiamo imparare a fare scelte diverse e continuare ad apprezzare sapore, odore, e consistenza di dolci e dolciumi.

Per preparare dolci leggeri

Inserire il dolce nella dieta, senza rimpianti - taste14Gli ingredienti basilari per la preparazione dei dolci sono: uova, latte, burro, zucchero, sale, lievito, con l’aggiunta di altri componenti in funzione del dolce da preparare. Scegliendo con maggiore attenzione gli elementi possiamo ottenere lo stesso dolce, ma con un minor apporto calorico. Ad esempio:

  • opta per il latte parzialmente scremato,
  • e al posto del burro utilizza l’olio extravergine di oliva,
  • utilizza zucchero di canna perché meno raffinato,
  • per lo stesso motivo varia le farine, scegliendo quelle integrali o di altre varietà di cereali,
  • cucina una crostata alla marmellata, invece che al cioccolato o alle creme

Con questi piccoli accorgimenti possiamo ottenere degli ottimi dolci, che presentano la stessa gradevolezza, ma anche un potere calorico minore, tutto a favore di una perfetta forma fisica.

Varia i dolci

Dolce Tartufo al Riso - Taste14Per non cadere nella tentazione del junk food  dolce, lo snack industriale, cibo calorico e poco soddisfacente, meglio scegliere un quadratino di cioccolato fondente, oppure prepararsi gustose marmellate fatte in casa, in caso di irrefrenabile voglia di dolce, un cucchiaino di miele aiuterà a soddisfarci, nel contempo apporterà benefici al nostro organismo. Prova un dolce al riso soffiato per unire leggerezza e gusto, e sebbene te ne sconsigli l’uso frequente, prova a variare i dolci che ti concedi di tanto in tanto nella tua dieta con frutta sciroppata o secca, magari nelle macedonie.

Per non abbatterti

 

pesche-sciroppate-taste14Un ultimo suggerimento è quello di inserire, di tanto in tanto, una nota dolce nella creazione dei tuoi piatti, puoi abbinare per esempio una carne lessa con una delizia di uva e mele, oppure arricchire le insalate con frutta fresca

La voglia di dolce non deve farti pensare di non avere possibilità nella tua dieta. Il cibo è anche emozione. Parlane con il tuo nutrizionista, ti indicherà il percorso più adatto a te. Come sempre, il modo migliore per rimane in forma è quello di variare, di scegliere un’alimentazione equilibrata e ingredienti di qualità.

 

 

Condividi

, , , , , , , ,

Comments are closed.