I cereali: mangiali a pranzo!

Condividi

I cereali sono un gruppo di alimenti da sempre alla base dell’alimentazione umana. Per farti un’idea semplice: tutto ciò che ha forma di “chicco” è un cereale. Appartengono alla famiglia delle graminacee e costituiscono prodotti ed alimenti dall’alto valore nutrizionale. Quelli più noti sono soprattutto orzo, riso, segale, mais e frumento, ma la scelta di uno stile di vita sano ha portato alla riscoperta di prodotti che prima non erano così diffusi: avena, grano saraceno, quinoa, kamut, triticale, amaranto, miglio e farro trovano adesso grande spazio in chi decide di nutrirsi in modo sano, ma anche eco-sostenibile.

Quali sono le proprietà che caratterizzano i cereali?

Contengono un elevato numero di nutrienti: vitamine, Sali minerali, proteine, ma soprattutto carboidrati, in particolare amido, che rappresenta una efficace riserva di energia a lento rilascio.

muesli-cereali-taste14

Alcuni sono anche senza glutine, per questo possono essere usati dai celiaci. In base al tipo di lavorazione, possono essere classificati in due categorie: quelli raffinati e quelli integrali. Nei primi, durante i processi di lavorazione, si ha l’asportazione della parte esterna del chicco, ovvero la crusca ed il germe e viene lasciato l’endosperma ricco di carboidrati e proteine. Questo tipo di lavorazione tende ad esaltare per lo più l’aspetto estetico del prodotto, impoverendolo però dal punto di vista nutrizionale: vitamine, minerali, fibre e composti fitochimici vanno perduti. I cereali integrali invece mantengono le parti esterne e con esse le proprietà nutrizionali. Per questo motivo si consiglia di assumerli con la dieta, cercando così di sfruttare tutte i benefici in essi custoditi.

Esistono delle regole per assumere i cereali?

Zuppa del Principato - Taste14 Per quanto appena descritto viene facile capire come questo alimento sia importante per la dieta di tutti noi. In genere, si consiglia di assumerli al mattino, durante la prima colazione, oppure a pranzo con delle zuppe e primi piatti. La tipologia di carboidrati a lento rilascio in essi contenuti garantisce la disponibilità di energia per tutta la giornata, favorendo un rilascio di energia per svolgere tutte le attività quotidiane Però, i cereali utilizzati per la prima colazione, rispecchiano davvero il reale fabbisogno di nutrienti per il nostro organismo? Qui si apre una discussione interessante, perché proprio per le molteplici proprietà dei cereali, si è fatta una campagna mediatica per catturare l’attenzione del consumatore. In realtà i cereali per la colazione non hanno tutte le proprietà del chicco integro. A seguito della lavorazione, alcuni sono più ricchi di zucchero, altri di sale, alcuni con più fibra, altri con meno. Allora quali scegliere? L’ideale è variare in modo da garantire un apporto complessivo di nutrienti valido per il nostro organismo, e ricordarci di sostituire, di tanto in tanto, la pasta con i cereali a pranzo.

Condividi

, , , , ,

Comments are closed.