Frullati, frappè e centrifughe: le differenze e qualche idea

Condividi

Concentrato di benessere e di gusto, frullati, frappè e centrifughe hanno il sapore fresco e goloso dell’estate e sono grandi alleati nella resistenza al caldo intenso. Frutta e verdura da bere hanno un grande potere idratante, dissentante e nutritivo apportando vitamine, sali minerali ed enzimi fondamentali.

Ai miei tempi ce li propinavano come beveroni ricostituenti, non così appetibili. Da qualche anno, invece, complice il supporto da parte di star del cinema e della moda, sono diventati una tendenza così seguita da far nascere persino dei bar in cui si beve solo questo tipo di prodotto.

Possono essere estremamente leggeri e disintossicanti o contenere più calorie di un intero pasto. Per goderne senza preoccupazioni è meglio conoscerli e imparare a distinguerli.

Frullati

I frullati sono bevande liquide a base di frutta e/o verdura fresca tritata finemente (dove possibile con la buccia) con aggiunta di acqua, succo di frutta o latte (vaccino o vegetale). Possono essere addolciti con zuccheri o sciroppi, ma se preparati con frutta matura non è necessario. Sono ricchi in fibre e quindi danno un grande senso di sazietà e sono ottimi da proporre ai più piccoli come alternativa alla frutta o merenda genuina.

Per tutte le stagioni: Frulla una mela e mezza banana con mezzo bicchiere di latte di mandorla e aggiungi un pizzico di cannella in polvere per dare energia alla tua colazione.

Frullati, frappè, smoothie

Frappè e smoothie

I frappè si distinguono dai frullati per l’aggiunta di ghiaccio o, più spesso, di gelato, sono prodotti per lo più estivi e dall’alto contenuto calorico e vanno perciò consumati con moderazione, eventualmente in sostituzione di un pasto. Rispetto al frullato risultano molto più densi e cremosi. La versione d’oltreoceano, lo smoothie, è invece più salutista, a base spesso di frozen yogurt o frutta congelata. Frappè e smoothie possono essere preparati ina una grande varietà di gusti, anche con cioccolato, caffè, tè e altri infusi e con aggiunta di aromi e spezie.

Quasi un gelato: congela un mango a pezzetti e del latte di cocco in forme da ghiaccio e frulla con l’aggiunta di poco succo d’ananas per raggiungere la consistenza che desideri.

Green detox smoothie

Centrifugati

I centrifugati si preparano con un’apposito elettrodomestico che, sfruttando la forza centrifuga determinata da un forte movimento circolare, riescono ad estrarre il succo non solo dei classici agrumi ma anche di frutta e verdura più legnosa (esclusi i frutti a basso contenuto di liquidi come banane, avocado e fichi). I centrifugati sono liquidi ma torbidi per via delle microparticelle fibrose che riescono a passare i filtri del macchinario e lasciano uno scarto che deve essere ripulito dalla macchina e che può esser utilizzato per arricchire altre preparazioni. Sono molto sani (soprattutto se non addizionati di zuccheri) ma vanno inseriti all’interno di una dieta già ricca di fibre.

Green detox: centrifuga una mela verde con spinaci freschi e un piccolo cetriolo e aggiungi menta pestata per un drink leggero, disintossicante e molto rinfrescante.

Succhi di frutta fresca width=

Succhi

Come per i centrifugati, anche per preparare succhi di frutta è necessario possedere un elettrodomestico dedicato: l’estrattore di succo a freddo. Quest’attrezzo, utilizzando una spremitura meccanica per mezzo di una grossa vite, è molto più efficace anche rispetto alle centrifughe più potenti e permette di realizzare in casa succhi freschi di frutta e verdura. Anche in questo caso si tratta di bevande quasi del tutto prive di fibre perciò, per quanto sani, i succhi non possono essere considerati sostitutivi di un pasto ma, eventualmente, un ottimo e fresco accompagnamento.

Antiage: carote, lime e zenzero combattono i radicali liberi, rinforzano ossa e denti, tonificano e hanno blande proprietà antisettiche e antinfiammatorie, insieme sono un vero concentrato di salute.

Condividi

, , , , , , ,

Comments are closed.