Chardonnay DOC

Prezzo di Listino:

Prezzo speciale: 7,50 € iva incl.

Consegna in 48 ore

id: 1599
Anno del vino:  2014
Classificazione:  DOC
Vitigno:  Chardonnay 100%
Gradazione alcolica:  13.5
Regione:  Friuli-Venezia-Giulia
Colore del vino:  
Bianco
Dimensione bottiglia:  0.75

Panoramica rapida

Il vino bianco Chardonnay DOC di Vitas ha un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, profumi intensi e caldi, sapore sostenuto da una buona presenza acida e minerale.

Leggi tutto

Ottimo l'equilibrio e la vellutata sensazione finale. È consigliabile degustarlo fresco (10 - 12 °C). Come ogni Chardonnay si gusta nel calice omonimo, studiato nella forma per rendere in pieno la complessità aromatica del vino. L'ampiezza del bevante infatti aiuta a individuare anche i profumi del vino, oltre che ad esaltarne la struttura.
Ottimo come aperitivo o con antipasti magri, minestre asciutte e in brodo, piatti di pesce e formaggi a pasta molle.

  • Tecnica di produzione: fermentazione alcolica con controllo della temperatura (18°C). L'affinamento prosegue in serbatoi di acciaio inox
  • Temperatura di servizio: 10-12
  • Terreno: alluvionale
  • Esposizione: sud-est
  • Esame visivo: giallo paglierino con riflessi verdognoli
  • Conservazione bottiglie: verticale
  • Forma di allevamento: guyot inerbito
  • Tipo di bottiglia: Bordolese

Scrivi il tuo commento

Chardonnay DOC

Chardonnay DOC

Il vino bianco Chardonnay DOC di Vitas ha un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, profumi intensi e caldi, sapore sostenuto da una buona presenza acida e minerale.

Scrivi il tuo commento

  • Vitas

    La nostra è una realtà con radici ben piantate nella lunga tradizione di famiglia. Roberto Vitas, oggi quarantenne, gestisce l’azienda da più di quindici anni nel solco di una tradizione tramandata di padre in figlio da quattro generazioni. La sua gestione giovane e dinamica ha dato un ulteriore impulso ad una azienda famigliare che da poco ha superato i suoi primi cento anni di attività. Sorta nella Trieste di inizio ‘900 come commercio di vini nel locale Porto Franco, con l’acquisto della tenuta nel lontano 1937, la famiglia si è dedicata unicamente ad una produzione di nicchia attraverso un lungo lavoro di valorizzazione dei vigneti di proprietà.

    Vai al sito del produttore